8.10.08

Il Decalogo del Perfetto Traditore: consigli per gli amici uomini

Il gettonatissimo sito Tradimento.net (il sesso, in rete, va sempre di moda) pubblica il decalogo del perfetto traditore, "stilato dall'esperta Miriam Ponzi" (dell'agenzia investigativa Tom Ponzi).

A quanto sembra il tradimento ora va di moda anche presso il pubblico femminile (la scoperta dell'acqua calda), e sono casalinghe e manager in gonnella a farla da padrone nella speciale classifica delle cornificatrici. Anche per le donne varrebbe il detto "occhio non vede, cuore non duole": la tesi infatti è che sia sempre meglio negare, negare e ancora negare, anche di fronte all'evidenza. Una tattica tipicamente maschile, si afferma, ma io lo nego fermamente. Lo nego, lo nego e lo nego.

Comunque, il decalogo è ricco di spunti interessanti (si fa per dire). Vediamo i consigli dell'esperta per non farsi beccare con le mani in pasta (o con qualche altra parte del corpo in qualche altro...contenitore).
E qualche mio corollario per i signori maschi.

1 - Non cambiare le proprie abitudini e i propri orari. Non avere sbalzi d'umore. Tutto ciò suscita sospetti e richiede spiegazioni difficili.
Errato: avere sbalzi d'umore è la condizione sine qua non della vita di coppia: provate voi a lasciar passare due giorni senza avere uno straccio di balzo d'umore e la vostra partner inizierà a tempestarvi di domande.

2. Preferire il tradimento occasionale e con persone sconosciute per evitare di dare numeri di telefono ed essere rintracciati o ricattati.
Errato: se già (cazzo) non devo cambiare le mie abitudini e i miei orari, chi me lo spiega come diavolo faccio a pucciare il biscotto ogni volta in una tazza differente?! E dove lo trovo il tempo?! Nono, tradite sempre la vostra partner con persone fidate: è più rapido, in tutti i sensi.

3. Non utilizzare la carta di credito. L'arrivo dell'estratto conto può rivelare tracce di scappatelle.
Errato...suvvia, basta farsi spedire l'estratto conto ad un indirizzo diverso da quello dell'abitazione comune. Possibilmente in un altro Stato. O continente.

4. Utilizzare diverse schede telefoniche nel cellulare e ricordarsi di effettuare la sostituzione.
Qui quasi ci siamo: però perchè mai dover cambiare ogni volta scheda? E se uno ha 5 amanti, come la mettiamo con il casino che ne verrebbe fuori? Molto meglio avere un telefono dedicato ad ogni amante, in modo da essere sempre raggiungibile in caso di...desiderio impellente.

5. Tenere chiunque all'oscuro del tradimento resistendo alla tentazione di vantarsi con gli amici.
Errato: sifonarsi più donne contemporaneamente e non potersene vantare con gli amici? E allora uno cosa la fa a fare tutta quella fatica?...

6. Evitare i tradimenti maturati in ambito lavorativo.
Errato, errato, errato: se (e daje) non devo cambiare le mie abitudini e i miei orari, è ovvio che diventa fondamentale ogni occasione di contatto sociale con la materia prima. E' una questione di organizzazione, insomma.

7. Cancellare subito dal cellulare la chiamata fatta o ricevuta.
Errato: vedi soluzione alternativa al punto 4 (utilizzare direttamente n cellulari per n amanti).

8. Avere sempre in mente argomenti per depistare eventuali dubbi.
Ehilà, finalmente una cosina interessante. In caso di dubbio aleggiante nell'aria (le donne il dubbio lo aleggiano nell'aria, prima di farlo deflagrare) siate sempre pronti ad anticipare la mossa della vostra partner tirando fuori una storia così noiosa, ma così noiosa che sarà lei a chiudere del tutto il discorso pur di concludere lì il trituramento di palle. Anzi, ovaie.

9. Far credere al partner che ascolta la telefonata che dall'altra parte ci sia qualcuno che abbia sbagliato numero.
Errato, o meglio inutile: è risaputo che le donne nel 90% dei casi non ascoltano mai quello che dice il loro uomo. E quando lo ascoltano (10% dei casi) non lo capiscono.

10. Simulare una conversazione di lavoro e chiudere la telefonata dicendo che la linea era disturbata.
Inutile, vedi punto 9: le donne non ascoltano mai l'uomo...

...e dopo aver scritto questo post spero anche che non lo leggano.

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget