17.9.14

Orfani #12, colpi di scena come se piovesse

Colpi di scena a ripetizione nel numero 12 di Orfani, la serie a fumetti tutta a colori ideata da Franco Busatta, Emiliano Mammuccari e Roberto Recchioni e pubblicata da Sergio Bonelli Editore: con questo numero (intitolato "Rock 'n' roll") si chiude la prima scoppiettante stagione, ed è un finale che mai e poi mai noialtri appassionati delle avventure di Jonas, Ringo, Juno, Sam ed Eremita avremmo potuto anche solo lontanamente immaginare. Dalla sopresa, per dire, son pure saltato sulla sedia ed ho fatto cadere per terra i biscotti Ringo che stavo gustando.

L'albo è in edicola dal 16 settembre (ieri), e considerato anche il fatto che ormai tra social, siti web e quant'altro la sconvolgente rivelazione di come effettivamente finisca la tenzone tra i due Orfani sopravvissuti - Jonas e Ringo - dovrebbe essere di pubblico dominio, ho ritenuto opportuno...evitare qualsiasi tipo di spoiler: a quanto pare l'appassionato medio italico di fumetti è piuttosto sensibile quando si tratta di rivelazioni circa la trama di questa o quell'opera (conosco gente che ancora oggi se la prende tantissimo se gli dici che [SPOILER ALERT]Dylan Dog è il figlio di Xabaras, che poi sarebbe la parte malvagia di suo padre[/SPOILER ALERT], o che nel film "Il ritorno di Ringo" di Duccio Tessari alla fine [SPOILER ALERT]Ringo libera il paese dai messicani[/SPOILER ALERT]).

Taluni sostengono che nei precedenti 11 numeri vi fossero chiari indizi relativi a come si sarebbe conclusa la prima stagione dell'opera, allorquando un personaggio su tutti si andava ad elevare albo dopo albo come "eroe tragico" in grado di catturare le simpatie del pubblico. E invece...questo numero 12 - rigorosamente da leggere con in sottofondo "Wings" di Ringo Starr - ci riserva colpi di scena a ripetizione, appunto. Mi piace poi sottolineare il fatto che gli autori hanno fatto davvero di tutto per celare l'identità del vincitore dell'epico scontro, a partire dalla criptica immagine in quarta di copertina per finire al nuovo titolo che la serie sfoggerà a partire dal prossimo numero (il 13, in edicola dal 16 ottobre ed intitolato "Ancora vivo"). Ma questa è un'altra storia.

Non male come finale di stagione.

8.9.14

Le belle recensioni di Google Play

Da sempre apprezzo chi coraggiosamente offre al popolo bue...ehm...all'utente finale la possibilità di recensire un prodotto e di condividere con il popolo bue...ehm...con la community il proprio pensiero, vedi ad esempio un mio vecchio post circa quella grandissima c...quel colpo di Genio (con la "G" maiuscola) che sono le recensioni che gli utenti di Steam possono lasciare a perpetua memoria del loro sopraffino spirito critico. Ebbene: Google Play, la piattaforma dedicata al mondo Android, poteva forse essere da meno? No!

Navigando sullo store durante il solito, inevitabile attacco serale di noia, capito per caso sulla pagina di un gioco free to play (che non nominerò) e non riesco a decidermi se valga la pena o meno di scaricarlo, installarlo e lanciarlo. Troppo spesso infatti quei trepidanti secondi di attesa, passati ad osservare una barra che pian piano si riempie, si traducono in gemiti di delusione una volta lanciata l'applicazione...ed in ulteriori secondi persi per disinstallare immediatamente la porcheria. Per fortuna in mio soccorso ci sono le preziose recensioni degli utenti!

Cribbio, il buon utente Michele (nome di fantasia) ad esempio affibbia ben 5 stelle (!!!) al gioco in questione, e giustifica cotanta prodigalità con una recensione il cui titolo ("Fichissimo") già la dice lunga sulla qualità del prodotto: "E una figata pazzesca scaricate lo subito". Fratello, mi hai quasi convinto!

Siccome amo fare la punta allo stronzo, decido di leggermi anche l'utilissima recensione di Patrizio (vedi sopra a proposito del nome di fantasia), che sceglie un roboante "wooow" come titolo del proprio pezzo e si sente in dovere di fare sapere all'utente dubbioso che "nn lo ancora installato, ma dal video sono ombra bellissimo!". Il voto? Punteggio pieno, 5 stelle gente!!!

A convincere gli scettici (nella fattispecie, io) ci pensa però la brava Marisa (vedi sopra) che nella sua recensione intitolata "Aspettate" riesce ad essere sintetica ed esaustiva al tempo stesso: "lo devo scaricare ancora ma penso, vedendo il video, che sarà un bel gioco". Grande Marisa, che come i più grandi giornalisti specializzati scrive una recensione esaltante, e poi mette un voto di merda: 1 sola stella.

Ok, mi avete convinto: non lo installo, così ho pure il tempo di portare fuori il cane.

Recensite, gente, recensite. Anche su Google Play.

22.8.14

Animali Acustici live! Circolo di Suna (Verbania)

Per fortuna (eufemismo) che da queste parti il diluvio universale si sta scatenando oggi, e non domani, perchè domani suoniamo al Circolo di Suna (Verbania) a partire dalle ore 20:30 per recuperare la data rinviata ad inizio agosto proprio a causa del maltempo...e sinceramente credo che potremmo anche piangere se pure stavolta la pioggia dovesse costringerci a lasciare microfono, chitarra e birretta a casa. Noi incrociamo le dite, eh, che male non fa.

A proposito, "noi" siamo gli Animali Acustici.


Animali Acustici live! Circolo di Suna (VB), 23 agosto 2014, ore 20:30.

21.8.14

Animali Acustici live! Stresa (Verbania), Stresa di Note

Giovedì 21 agosto 2014 gli Animali Acustici tornano a Stresa (Verbania), stavolta in via Principe Tomaso, per una serata all'insegna della musica e del buon cibo nell'ambito della manifestazione "Stresa di Note"! Si comincia dalle ore 19:30.

"Stresa di Note": nelle serate di Agosto a Stresa troverete musica dal vivo per le strade, con gruppi e singoli artisti che offriranno una colonna sonora alla "Perla del Lago"...e tanto divertimento!

Animali Acustici live! Stresa (VB), 21 agosto 2014, ore 19:30.

19.8.14

Orfani #11, sott'olio o sott'aceto?

Se fosse un videogioco, Orfani (la serie a fumetti tutta a colori pubblicata da Sergio Bonelli Editore) sarebbe uno di quei giochi di strategia nei quali raccogliere un tot di risorse, produrre una marea di soldatini e poi sacrificarli senza remore per raggiungere il proprio obiettivo; invece Orfani (la serie a fumetti ideata da Franco Busatta, Emiliano Mammuccari e Roberto Recchioni) non è un videogioco ma, appunto, un fumetto...e vedere i protagonisti del medesimo cadere come mosche mese dopo mese è un'esperienza simpaticamente agghiacciante.

Forse proprio a causa di questa moria di personaggi, nel numero recentemente approdato in tutte le edicole ed intitolato "Tutti giù per terra", il buon Roberto Recchioni ha deciso di introdurre nella trama il concetto di sott'olio, o di sott'aceto: in pratica, per conservare in salute i soldati nel corso dei balzi iperspaziali necessari per arrivare in orario all'appuntamento con i nemici alieni (...nemici che poi mica esistono, ma questa è un'altra storia), quei geniacci dei militari hanno rispolverato le buone tecniche della nonna quando si trattava di conservare cetrioli, pomodori e peperoni in vista della brutta stagione: se la vegliarda metteva sott'olio o sott'aceto verdure delle varietà più disparate, a 'sto giro tocca proprio agli esseri umani il destino del barattolo. Chissà che la piantino di morire.

Il giochetto è semplice: prima di effettuare un balzo nell'iper-powah-super-spazio, il buon milite (= verdura da conservarsi) deve entrare in una capsula (= barattolo) la quale verrà inondata da un liquido apposito (= olio / aceto) che consentirà al suddetto milite di uscire indenne dal balzo stesso. Peccato che anche stavolta qualcosa vada storto, e l'ennesimo protagonista della vicenda ci lasci le penne: arriviamo dunque a quello che sarà l'ultimo numero della prima stagione (il numero 12, intitolato "Rock 'n Roll", in edicola dal 16 settembre) tornando laddove tutto era inevitabilmente iniziato: sulla Terra, dove - se Orfani fosse un videogioco - il buon Ringo dovrebbe ridurre Jonas in un ammasso di gibs semplicemente schioccando le dita. Vedremo.

Per darmi l'aria di un esperto, a proposito dell'ultima copertina di Orfani chiederò: "ma non si può avere senza grafica?".

14.8.14

Il videogioco definitivo è sempre il prossimo

Galeotta fu una notte insonne, ed una newsletter proditoriamente inviata da Bandai Namco all'alba: un mix micidiale che mi ha fatto salire la violenza, e vi spiego perchè.

La newsletter in questione presenta Project CARS, la simulazione di guida sviluppata da Slightly Mad Studios e foraggiata dal basso tramite la piattaforma di crowdfunding WMD, come "l'esperienza di guida definitiva". L'ennesima "esperienza di guida definitiva", se la memoria non m'inganna. Che se ci pensi bene, già il fatto di essere l'ennesima "esperienza di guida definitiva" è indice del fatto che, probabilmente, stai sparando una stronzata bella grossa. Ma non ce l'ho con Bandai Namco e Project CARS, intendiamoci.

Queste sparate da comunicato stampa mi fanno salire la violenza perchè i casi sono due: o hai per le mani lammerda, e allora per promuoverla non puoi fare altro che ricorrere a fastidiose banalità come "l'esperienza di guida definitiva", o "il gioco che ridefinisce un genere", oppure hai la fortuna di dover vendere un signor prodotto (come Project CARS, per intendersi)...ma hai semplicemente esaurito la fantasia o la voglia di inventarti qualcosa di serio. Per un secondo viene quasi da pensare che - noi videogiocatori - ci meritiamo slogan del genere, disabituati come siamo ad esercitare in libertà il nostro spirito critico, nell'esercizio onnivoro di passare da un titolo all'altro senza requie.

Ma è solo un secondo: ho avuto un'intera notte (insonne) per decidere che, se il videogioco definitivo è sempre il prossimo, probabilmente è giusto che salga la violenza.

L'ennesima esperienza di guida definitiva.

12.8.14

Animali Acustici live! Verbania Pallanza, Palio Remiero 2014

Venerdì 15 agosto gli Animali Acustici suoneranno al Palio Remiero di Verbania, sul lungolago di Pallanza, alle ore 21:30: tradizioni, musica e sport si uniscono per dare vita ad uno degli eventi principali dell'estate nel VCO! Segnalo per correttezza che a causa dell'inspiegabile parere contrario di uno dei due componenti della band, l'apprezzata hit di Orietta Berti intitolata "Finchè la barca va" non sarà eseguita dal dinamico duo, nonostante l'innegabile attinenza con l'evento in programma.

Stand gastronomici a cura degli amici di Insieme per Sant'Anna (Associazione Piazza e Vila).

 Animali Acustici live! Verbania Pallanza, Palio Remiero 2014
Related Posts with Thumbnails

Share It