23.3.13

Tre buoni motivi per visitare Firenze - La Fiorentina

Firenze, città d'arte, città dei Medici, culla dell'italico idioma, eccetera eccetera eccetera: al viaggiatore moderno queste cose però non interessano, egli è alla spasmodica ricerca di tutti quegli elementi che rendono veramente unica la località che egli ha deciso di visitare. Per la serie "Tre buoni motivi per visitare Firenze", eccoci arrivati al secondo buon motivo (ma buono per davvero) per visitare, appunto, l'ottavo comune italiano per numero di abitanti.

LA FIORENTINA - Qualche sprovveduto avrà sicuramente frainteso l'oggetto del presente elogio, lasciando viaggiare la propria fantasia verso lidi culinari invitanti e carnosi al punto giusto, ma egli erra. Non è mia intenzione infatti parlare del taglio della lombata del vitellone di razza chianina, che sapientemente cucinato dalle toscane mani si trasforma nella bistecca più famosa del mondo, ma della AC Fiorentina, la locale squadra calcistica caratterizzata dal colore viola e dallo stemma raffigurante un giglio bottonato rosso in campo bianco.

Nei favolosi anni '70 il labaro viola garriva al vento come se non ci fosse un domani, soprattutto quando i casi della vita portarono sulla strada della Viola una squadra umbra a caso. In tali occasioni, lottando con vigore, la squadra fu effettivamente di Firenze "vanto e gloria", poichè su quattro incontri rifilò quattro-sconfitte-quattro alla malcapitata squadra umbra: a mettersi particolarmente in luce furono Sergio Clerici e Claudio Desolati, olè. Furono inequivocabilmente ore di sconforto per gli uni, e ore di vittoria per gli altri.

Stagione 1972/1973
13a giornata
Fiorentina - Ternana 2-1
7° Clerici
57° Clerici
89° Rosa (rig.)
28a giornata
Ternana - Fiorentina 0-1
36° Desolati

Stagione 1974/1975
1a giornata
Ternana - Fiorentina 0-1
45° Desolati
16a giornata
Fiorentina - Ternana 2-0
63° Pellegrini
89° Saltutti

 
Sergio Clerici uno di noi!

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget