3.2.13

L'unico voto utile è quello inutile

Ce lo dicono da anni, ogni volta che dobbiamo recarci alle urne: "non sprecare il tuo voto, non votare per i partitini che durano il tempo di un respiro, piuttosto vota per noi, perchè un voto per noi è un voto contro la (inserire "destra" o "sinistra" a seconda delle necessità) e quindi è un voto utile".

E l'abbiamo fatto. Abbiamo sempre optato per il voto "utile", ed i risultati li abbiamo sotto agli occhi: una legge elettorale schifata da tutti, ma che nessuno ha seriamente intenzione di cambiare; mafiosi e corrotti che imperterriti continuano a ingurgitare voti e poltrone come se fosse la cosa più normale di questo mondo; avvocati prestati alla politica che percepiscono un sussidio di invalidità da quasi 8.000 €, e intanto giocano a pallamano (e vengono ricandidati) mentre gli invalidi veri prendono pensioni da fame; verginelli che fino a ieri facevano la voce grossa contro i ladri di Roma, mentre oggi sono essi stessi alle prese con affaracci simili; fondi publici destinati ai partiti e finiti nelle tasche di gente che fa la bella vita a spese nostre; favori, favorini, favoroni, e poi ancora tangenti, clienti e puttane...e la lista sarebbe ancora drammaticamente lunga.

Tutto questo cari miei ce l'abbiamo sotto agli occhi, a meno di non adorare la pratica di porre davanti alle proprie pupille delle spesse fette di prosciutto (e lo fanno in tanti); con quale coraggio qualcuno potrebbe oggi affermare orgogliosamente che alle elezioni di fine febbraio il suo sarà un voto "utile"? Con quale stomaco, con quale mostruosa molletta per tapparsi il naso potrebbe essere ancora possibile votare utile? Bersani? Monti?? Berlusconi?!?!

E' razionalmente impossibile non vedere e non capire che, arrivati a questo punto, l'unico voto davvero "utile" è il voto "inutile".

Non ci resta che alzare gli occhi al cielo.

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget