9.2.13

Berlusconi contro Sanremo

Berlusconi ce l'ha con Sanremo. Con il Festival di Sanremo, in realtà, mica con la ridente cittadina ligure. Con i conduttori del Festival di Sanremo, Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, molto più probabilmente.

Secondo il leader del PDL (...leader ma NON candidato premier, mi raccomando, sennò la Lega Nord piange!) il Festival di Sanremo, che si terrà al Teatro Ariston della ridente cittadina ligure dal 12 al 16 febbraio, andava spostato poichè distoglierebbe l'attenzione da quello che dovrebbe essere l'unico e vero argomento principe delle discussioni, dei salotti televisivi, delle chiacchiere di questo periodo: le elezioni del 24 e 25 febbraio prossimi.

A quanto pare, il problema è che il popolino bue si lascerà fatalmente distrarre dai lustrini e dalle polemiche del Festival (non dalle canzoni, quello non capita mai), quando invece dovrebbe interessarsi al futuro del Paese maciullandosi i maroni con discussioni, salotti televisivi e chiacchiere a tema politico, in modo da farsi un'idea su chi omaggiare del proprio voto nel chiuso della cabina elettorale. In effetti non fa una grinza, cribbio: manca poco al fatidico appuntamento elettorale ed il popolino bue dev'essere pesantemente preso per il cul...ehm...edotto, mica deve sollazzarsi senza pensare al futuro!

Ecco perchè pare che siano in arrivo, da parte dei più svariati soggetti, le seguenti proposte aggiuntive onde evitare distrazioni al popolino bue, in vista delle prossime elezioni:

1 - In seguito alla fragorosa doppietta segnata all'esordio il calciatore Mario Balotelli - prestigioso e costosissimo neo acquisto del Milan di Silvio Berlusconi - sarà rispedito in Inghilterra: troppo elevato il pericolo che l'attaccante continui a segnare a ripetizione, distogliendo l'attenzione del pubblico dalle elezioni;

2 - Verrà temporaneamente bloccato l'accesso al noto sito Youporn: non è accettabile che gli italiani perdano tempo a guardare filmati di categoria "Group Interracial Mature Big Boob Double Fisting" invece di informarsi sui programmi di governo delle varie coalizioni;

3 - La piattaforma satellitare Sky sarà obbligata ad inserire il famigerato "mosaico" su tutti i canali del suo pacchetto, anche su quello dedicato alla Formula 1 (che, detto tra parentesi, ha già stufato ancor prima di esordire), e ogni tessera del mosaico conterrà esclusivamente approfondimenti politici; non bisognerà nemmeno schiacciare il tasto verde per visualizzare il mosaico: dovrà essere visibile soltanto quello, su ogni canale;

4 - Giro di vite anche per gli italici utenti di Twitter: fino alle elezioni gli unici hashtag permessi saranno #Elezioni2013, #Elezioni, #Voto2013, #Berlusconi, #Bersani, #Monti, #ItaliaAlVoto. Banditi altri argomenti di discussione, soprattutto quelli riguardanti catastrofi naturali come terremoti, vulcani, trombe d'aria e soprattutto tsunami: gli italiani devono pensare al voto, mica devono preoccuparsi degli scherzi della natura!

Quanta paura fanno quei cattivoni di Fazio & Littizzetto??? Tantissima...

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget