26.4.10

Bethesda e Interplay fanno pace? Neanche per idea...

Quando, qualche giorno fa, il sito di fan Duck and Cover aveva riportato le voci di un "passo indietro" operato da Bethesda nella spinosa causa che la vede contrapposta ad Interplay relativamente ai diritti di sfruttamento del brand Fallout, la situazione pareva essersi fatta rosea per il misterioso Project V13, ovvero il MMORPG ambientato nel mondo di Fallout e in sviluppo presso Interplay stessa.

E' bene ricordare che Bethesda, attuale detentore del brand (ricordiamo il controverso Fallout 3, mezzo gioco di ruolo e mezzo sparatutto, ed il prossimo venturo Fallout New Vegas, previsto in uscita ad ottobre 2010), aveva lasciato "in gestione" ad Interplay (i "papà" dell'originale Fallout) la realizzazione di un gioco di ruolo online basato su questo affascinante mondo post-atomico. Il ritardo nell'avanzamento dei lavori sul MMORPG e la pubblicazione da parte di Interplay di una collection (la Fallout Trilogy) comprendente i primi due, indimenticabili capitoli della saga oltre allo strategico "Fallout Tactics" avevano costituito la causa scatenante di una lite a base di accuse e contro-accuse da parte dei due contendenti. Con la supposta ritirata di Bethesda finalmente i fans potevano mettersi comodi ed attendere fiduciosi il completamento dei lavori? In realtà più che di supposta ritirata si potrebbe parlare di...suposta (ovviamente destinata al post-atomico deretano dei fans) e basta.

La verità è ben altra, come ha dichiarato Pete Hines (vicepresidente di Bethesda) in un articolo apparso su Kotaku.com: Bethesda avrebbe semplicemente rinunciato a ricorrere in appello contro una sentenza favorevole ad Interplay, ma si tratterebbe di una questione procedurale di secondaria importanza; il "grosso" della causa sarebbe ancora pienamente vivo e vegeto, come un super-mutante dotato di spara-suposte-atomiche piazzato alle spalle dei suddetti fans. La lite, dunque, continua...qualcuno aveva dubbi in proposito?
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget