17.6.13

MoVimento 5 Stelle: è stato bello finchè è durato

Oddio, la senatrice Adele Gambaro ha criticato Grillo. Mamma mia. Addirittura.

Che fanno quelli del MoVimento 5 Stelle? Una bella riunione per decidere tutti insieme se buttarla fuori dal MoVimento, oppure no: ovvio. Però questa riunione non la mandano mica in streaming, nono. Fanno tutto a porte chiuse, giusto per dare ragione ai soliti stronzetti sospettosi che "quelli adesso va a finire che si scannano a vicenda". Ma non erano loro quelli trasparenti? Mah, si vede che avevo capito male io.

In ogni caso, riunione fatta e - incredibbbile! - a larga maggioranza l'assemblea di deputati e senatori del MoVimento 5 Stelle ha deciso di demandare alla rete la decisione sull'espulsione della senatrice rea di...lesa maestà. Nel frattempo continua il bel clima da trincea, con i grillini che dopo aver litigato sulla restituzione della diaria sembrano non aver nulla di meglio da fare che - appunto - trincerarsi contro tutti i media italici, colpevoli di fare (dis)informazione a loro svantaggio...solo che stavolta a quanto pare gli attacchi arrivano anche da dietro le linee amiche, con continui malumori circa il ruolo - e le esternazioni - di Grillo.

Dici (tu, militante 5 Stelle che dovessi capitare per caso qui): ecco il solito ingenuo che crede all'informazione di regime, e dunque vede solo l'ago di qualche piccola scaramuccia interna e non ha notato la trave di tutte le cose buone realizzate dal MoVimento fino a questo punto. Dico: ragazzuoli, sono spiacente ma questo è quello che emerge (e potete continuare ad insultare i giornali e le televisioni finchè avrete voce, la faccenda non cambia): l'immagine è quella di un movimento che improvvisamente si è trovato a dover far fronte ad un successo elettorale non preventivato e - viene da pensare - non del tutto voluto, un movimento nel quale è vietato esprimersi contro Grillo, anche quando sbaglia e danneggia il movimento stesso.

Un MoVimento che ha avuto anche l'occasione di andare al governo, e che per motivi a me incomprensibili l'ha buttata alle ortiche con la supponenza di chi crede di avere il coltello dalla parte del manico, ed invece si sta accoltellando. O meglio: un'occasione buttata per motivi comprensibilissimi, ovvero per la necessità di mantenere la promessa di non allearsi mai con i cattivi (i politici), da qualsiasi parte essi dovessero arrivare, hai visto mai che poi perdi parte del tuo elettorato. Così, mentre ti aspettavi perlomeno un'opposizione forte e netta, ti sei ritrovato per le mani le litigate sulla diaria, deputati e senatori che non si concedevano ai media mentre Grillo di questi media diceva peste e corna, ed un'Adele Gambaro a caso messa sotto accusa per aver criticato Grillo.

Mamma mia. Addirittura. E che faccio io? Mi arrendo, mi arrendo a quello che era un dubbio, ed ora è diventata l'evidenza di aver sbagliato il mio voto, ed ora come ora mi viene da pensare che la prossima volta, probabilmente, mi converrà andare al mare, e non pensarci. Eh già: solo i fessi non cambiano mai idea.

Evviva, mi arrendo.

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget