11.5.13

Va tutto bene, siamo in Italia

Nitto Palma, neo-eletto Presidente della Commissione Giustizia al Senato, nel 2002 aveva proposto un emendamento - poi ritirato - per reintegrare l'immunità parlamentare; ai giorni nostri, pochi giorni prima di essere eletto Presidente della Commissione Giustizia, ha fatto visita in carcere a Nicola Cosentino, deputato PdL attualmente in carcere accusato del reato di associazione esterna al clan dei casalesi. Ah, dimenticavo: secondo Palma sarebbe il caso di riaprire il condono edilizio in Campania.

Antonio Razzi, già protagonista di alcuni epici video di propaganda elettorale su Youtube, è invece il nuovo Presidente della Commissione Esteri. Nel 2006 viene eletto nelle liste dell'Italia dei Valori; nel settembre del 2010 denuncia una presunta compravendita di voti da parte del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi; nel dicembre dello stesso anno lascia l'Italia dei Valori, passa a Noi Sud e vota contro la sfiducia al Governo Berlusconi; nel dicembre del 2011 la trasmissione Gli Intoccabili trasmette un video ripreso con una telecamera nascosta, video nel quale Razzi si lascia scappare le vere motivazioni alla base di quel curioso voltafaccia: "Io non avevo la pensione ancora. Dieci giorni mi mancavano. E per dieci giorni mi inculavano. Perché se si votava dal 28 come era in programma, il 28 di marzo, io per dieci giorni non pigliavo la pensione [...] Io penso anche per i cazzi miei".

Presidente della Commissione Giustizia, Presidente della Commissione Esteri. Va tutto bene, siamo in Italia.


Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget