25.9.12

Project Eternity per ora non parla italiano

Project Eternity, il nuovo rpg "vecchia scuola" che Obsidian ha recentemente svelato, è ormai arrivato alla soglia dei 2.000.000 di dollari raccolti tramite le offerte degli appassionati, i quali hanno contribuito al grandissimo successo della relativa campagna di raccolta fondi su Kickstarter, quando Obsidian aveva raccolto il milione e rotti di dollari necessari per avviare lo sviluppo in neanche due giorni.

Nel recente aggiornamento, oltre a parlare di una novella scritta da Chris Avellone che sarà gentilmente omaggiata a tutti coloro che abbiano offerto dai 50 dollaroni in su, è stato comunicato ai finanziatori (ovvero, al pubblico che col proprio denaro sta permettendo la nascita del progetto) che, al raggiungimento del traguardo dei 2.200.000 dollari, saranno messe in scaletta anche le traduzioni testuali in francese, tedesco e spagnolo. Ulteriori traduzioni saranno prese in considerazione al raggiungimento di ulteriori traguardi.

Alcune personalissime considerazioni.

Localizzare un gioco, anzi un rpg quale pretende di essere Project Eternity costa un sacco di soldi; era inoltre preventivabile che, vista la scarsa attrattiva (ma ne siamo proprio sicuri?...) del mercato italiano, Obsidian avrebbe tralasciato una eventuale localizzazione nella nostra lingua. Quindi, da questo punto di vista, nessuna sorpresa.

Detto ciò, mancano ancora 21 giorni alla chiusura della raccolta fondi su Kickstarter, e come detto al momento Project Eternity veleggia verso i 2.000.000 di dollari: sicuramente la traduzione testuale in italiano non verrà aggiunta (salvo colpi di scena) al raggiungimento dei 2.200.000 dollari, e non è detto che sia tra gli obiettivi "sbloccati" all'eventuale raggiungimento della soglia successiva ($2.400.000), ma considerato il tempo che ancora deve passare prima della chiusura della raccolta fondi ci sono speranze.

Però...

Però in un mondo perfetto, senza publisher, con i giocatori che contribuiscono con i propri soldi e le proprie idee alla nascita ed allo sviluppo di un nuovo progetto, con i giocatori che scommettono a scatola chiusa, chiusissima sulla qualità del lavoro che sarà svolto dagli sviluppatori...ecco, scoprire di essere stati trattati come una Electronic Arts a caso con un FIFA Manager a caso fa male, fa decisamente male. Probabilmente l'avremmo giocato comunque in inglese, questo Project Eternity, ma farlo avendo potuto scegliere anche l'italiano avrebbe sicuramente un altro sapore.

"Progetto Eternità"? Non se ne parla...

23.9.12

Milano, razza padrona

Continua l'esaltante cavalcata delle due milanesi, nella massima serie del campionato italiano di calcio.

Il Milan di Allegri, rinfrancato dall'ottimo pareggio interno contro i coriacei campionissimi dell'Anderlecht nell'esordio in Champions League, esce dal difficilissimo campo dell'Udinese con soli due goals al passivo: 2-1 per i friulani il risultato finale. Da sottolineare come i funambolici bianconeri di Guidolin siano riusciti a strappare la vittoria all'energico Milan soltanto grazie ad un calcio di rigore, con i rosseneri ridotti in 9 per le espulsioni di Zapata e Boateng.

Ancora più esaltante la prova dei nerazzurri di Stramaccioni, rinfrancati dall'ottimo pareggio interno contro i coriacei campionissimi del Rubin Kazan nell'esordio di Europa League, che sull'ostico campo in similpelle di San Siro riescono nell'impresa di subire solo due goal dal devastante Siena di Serse Cosmi, squadra che se non avesse avuto i 6 punti di penalizzazione ora avrebbe già 90 punti in classifica. 0-2 il risultato finale per i senesi, che ora hanno ben -1 punti in classifica.

Serie A
4a giornata
Udinese - Milan 2-1
40° pt Ranegie
9° st El Shawaawy
23° st Di Natale (r)

Inter - Siena 0-2
28° st Vergassola
47° st Valiani

Milito felice per l'ottima prestazione contro il fortissimo Siena.

20.9.12

Bioware: più che l'inquisizione, l'esorcista

Alcuni giorni fa Bioware ha annunciato lo sviluppo del terzo capitolo della saga di Dragon Age, intitolato Inquisition; questo prodotto ha il non facile compito di risollevare le sorti della serie dopo il discusso Dragon Age 2 (che continua a sollevare le...ehm...civili proteste degli appassionati).

Solo l'altro ieri, inoltre, sempre da Bioware è arrivata la ferale notizia dell'addio dei co-fondatori Ray Muzyka e Greg Zeschuk, con quest'ultimo che he deciso di dedicarsi all'altra sua grande passione, la birra (qui maggiori informazioni sul tema).

L'impressione è che a Bioware, più che l'inquisizione, servirebbe direttamente l'esorcista.
 

 
Più che l'inquisizione servirebbe l'esorcista.

18.9.12

Maurizio Crozza nei panni di Antonio Conte

Prossimamente Maurizio Crozza tornerà su La7 con "un nuovo spettacolo tutto da ridere in esclusiva" (cit.): nel frattempo, gustiamoci un promo nel quale l'attore genovese imita l'allenatore (squalificato per 10 mesi) della Juventus, Antonio Conte.

Crozza è bravissimo, ma l'originale fa molto più ridere.



Maurizio Crozza imita Antonio Conte.

16.9.12

L'Atalanta vince lo scontro salvezza

[ATTENZIONE! Questo post è un copia&incolla di questo!] Il campionato italiano di calcio di Serie A inizia subito con un infuocato scontro salvezza a San Siro, Milano, tra l'Atalanta di Stefano Colantuono ed il Milan - ormai in disarmo - di Massimiliano Allegri: se i bergamaschi vengono dall'elettrizzante pareggio per 1-1 in trasferta a Cagliari,  il Milan è reduce dagli acquisti al risparmio di De Jong e Montolivo, acquisti che hanno portato i tifosi sul sentiero di guerra.

Come da pronostico, a portare a casa con gran merito i 3 punti sono i campioni nerazzurri, che risolvono una partita frizzantina e ricca di emozioni con una rete del funambolico Cigarini al 19° minuto del secondo tempo; al Milan non è bastato nemmeno l'ingresso in campo dell'impronunciabile Bojan Krkic, il quale contro le aspettative di società, tecnico e tifosi non è stato in grado di trascinare i compagni - tra i quali citiamo Bonera, Antonini ed Emanuelson - al pareggio.

Una nota di cronaca in chiusura: qualche buontempone, a fine partita, ha sostenuto di aver visto - in zona San Siro - Giampaolo Pazzini; in realtà non risulta che ieri sera l'attaccante, da poco passato al Milan nell'operazione che ha portato Fantantonio Cassano all'Inter, fosse presente allo stadio.

Serie A
3a giornata
Milan - Atalanta 0-1
19° st Cigarini

Spettro retrocessione per il Milan.

15.9.12

Obsidian svela Project Eternity

L'erede spirituale di Baldur's Gate, Icewind Dale, Planescape: Torment, Arcanum: Of Steamworks and Magic Obscura? Una chimera. Ci hanno già provato in molti a realizzarlo, ultimi i ragazzi di Bioware con Dragon Age: Origins (progetto poi naufragato con l'action-coso Dragon Age 2), ma tutti hanno più o meno miseramente fallito.

Kickstarter, "the world's largest funding platform for creative projects", sembrava da tempo essere l'ultima speranza per veder tornare in vita un gioco di ruolo duro&puro come ai bei vecchi tempi, senza publisher soldodipendenti tra le balle a pretendere l'esclusivo sviluppo di gochi per bimbiminkia. E infatti la speranza potrebbe - alfine - essere stata ben riposta. Obsidian Entertainment ha infatti svelato lo sviluppo di Project Eternity, un gioco di ruolo che - almeno stando alle promesse di Chris Avellone, Tim Cain e Josh Sawyer (non proprio i primi arrivati, insomma!) - mira a riportare la magia, l'immaginazione, la profondità e la nostalgia dei giochi di ruolo classici sui nostri PC.

Project Eternity (il titolo è provvisorio) è sicuramente partito col piede giusto: la campagna su Kickstarter mirava a raccogliere 1.100.000 dollari in un mese, ed ha praticamente raggiunto l'obiettivo in neanche due giorni! Viene da pensare che l'aver sottolineato, nel video di presentazione su Kickstarter, il fatto che l'aiuto dei videogiocatori fosse indispensabile per realizzare questo sogno sia stato praticamente inutile: il pubblico per questo tipo di prodotti, evidentemente, è vivo, vegeto e soprattutto numeroso. Piccola nota polemica: se penso che i talentuosi Radon Labs (autori dell'ottima saga di Drakensang) son finiti a programmare MMORPG per browser mi viene il magone.

Kickstarter, la nuova via per produrre videogiochi. E per catturare una chimera. Forse. Speriamo.

Project Eternity, campagna su Kickstarter: link
Project Eternity, sito ufficiale: link

[AGGIORNAMENTO] Il traguardo del 1.100.000 dollari è stato appena superato. In neanche due giorni. Eh, i grandi publisher si che lo capiscono il mercato! Ma LoL.


Obsidian Entertainment presenta Project Eternity

11.9.12

11 settembre: un pensiero, uno solo

Un pensiero, uno solo.

Dedicato a tutti quelli che, oggi, dicono che "tanto in realtà quel giorno non è successo niente".

A quelli che, oggi, dicono che "le autorità sapevano tutto".

A quelli che, oggi, dicono che "la verità non verrà mai a galla".

A quelli che, oggi, dicono che "è stata tutta una scusa per muovere guerra a chi aveva il petrolio".

Un pensiero, uno solo, dedicato a tutte queste persone dotate di rabbia a senso unico, e nessun orgoglio.

I'm not afraid.

9.9.12

Project CARS: BMW Z4 GT3 @ Belgian Forest Circuit

La build 296 di Project CARS segna l'avvento delle BMW nel simulatore di guida di Slightly Mad Studios: la BMW Z4 GT3 e la storica BMW M1 Procar (1981) sono i due modelli che arrivano a nobilitare il parco macchine del gioco.

Seppur le due vetture siano ancora in uno stadio iniziale del loro sviluppo il risultato è già notevole, e la prospettiva di veder migliorare modello, rombo del motore e guidabilità di questi due mostri build dopo build è cosa che nessun altro prodotto videoludico consente. Sono di parte? Date una sbirciata agli screens sottostanti (realizzati con una ormai datata GeForce GTX 460), e ne riparliamo.

Ricordo che Project CARS è sviluppato grazie al sostegno della community attiva su World of Mass Development, e che ognuno di noi bravi videogiocatori può acquistare un Tool pack adeguato alle proprie esigenze e provare immediatamente il gioco, che uscirà soltanto nel 2013.

Project CARS
build 296

dettagli grafici:
Post-processing filters: On
Lens flare: On
Bloom: On
Heat haze: On
Detailed grass: On
HDR mode: Photographic
resolution: 1920x1080 60Hz
Texture Resolution: High
Texture Filtering: Trilinear
V-Sync: Yes
Anti-Aliasing: Off
FXAA Post: Off
SMAA Post: Ultra
Reflections: Ultra
Vehicle Detail: Ultra
World Detail: High
Shadow Detail: Ultra
Motion Blur: High











8.9.12

Paralimpiadi: secondo oro per Alex Zanardi

Secondo oro per Alex Zanardi alle Paralimpiadi di London 2012: dopo l'oro nella cronometro individuale è arrivato anche l'oro nella 64 Km, vinto in volata sulla pista di Brands Hatch. Una vittoria che l'ex pilota ha dedicato al figlio Nicolò, nel giorno del suo 14° compleanno, ed alla squadra italiana.

Alex Zanardi: con le automobili andava forte, con l'handbike va forte. Inarrestabile.

Però, Zanardi da Castel Maggiore!

3.9.12

Lega Pro: "tre puntoni" per il Grifo all'esordio

"Tre puntoni": dice bene mister Battistini, alla fine di una partita che ha visto il Perugia sconfiggere il Benevento con il risultato finale di 2-1 nel posticipo della prima giornata di Lega Pro prima divisione; sono infatti tre punti pesanti per il Grifo, ottenuti contro una delle corazzate del Girone B di Lega Pro - prima divisione.

Dopo un primo tempo che aveva visto il Benevento aggredire con maggiore costanza la porta dei grifoni, all'esordio in categoria dopo ben due promozioni consecutive e con una squadra ricca di nuovi innesti, il secondo tempo si apriva con il contropiede del capitano Giampiero Clemente, autore dell'assist vincente per Rantier: 1-0 del Perugia al 4° minuto.

Il Perugia sembrava avere la partita in pugno, e solo una traversa colpita dal Benevento interrompeva il predominio degli uomini di Battistini, vicini alla rete al 65° con una spettacolare giocata di Clemente ma soprattutto al 75° con Ciofani che colpiva un palo. Nel frattempo era entrato in campo Ayres Fabinho al 70°: prova opaca per lui, atteso dal pubblico del Curi e dal pubblico di Sportitalia 2 (che trasmetteva in diretta la partita).

All'80° la doccia fredda: Altinier trova la rete del pari, 1-1 e Benevento che prova a spendere le ultime energie contro un Perugia che risente dell'inaspettato pareggio. Ma non è finita: Ciofani ha evidentemente aggiustato la mira, quando all'86° minuto si vendica del palo colpito in precedenza portando in vantaggio i grifoni con la rete del 2-1. Solo un brivido all'88°, con Koprivec che rischiava la cappella galattica controllando male di piede un pallone che rischiava di finire in rete, ma nemmeno i 5° minuti di recupero decretati dal mediocre arbitro Francesco Paolo Saia di Palermo (che per tutta la partita distribuiva cartellini gialli a casaccio, Ciofani e Clemente su tutti) consentiva al Benevento di riacciuffare il Grifo.

Da segnalare le ottime prove di Politano, Cenciarelli (entrato nella ripresa al posto di Di Tacchio) e Liviero: un Grifo che vola con ali molto, molto giovani.

Lega Pro - prima divisione
1a giornata
Perugia - Benevento 2-1
4° st Rantier
35° st Altinier (B)
41° st Ciofani

Dai, dai, dai, Perugia vincerai!

1.9.12

Far West Road 13 - Stresa Edition

Il milanese è sempre più furbo di te.

Stresa, la città più bella del Lago Maggiore.

Parcheggio a pagamento in centro: hai parcheggiato e pagato il tuo obolo. Peccato che ci sia il solito milanese, più furbo di te, che ha parcheggiato la sua bella 500 anteguerra fuori dagli spazi, ovviamente senza pagare una cippa, e ti costringa a fare trecento manovre per uscire. Hai anche provato a suonare il clacson, ma nessuno si è fatto vivo: evidentemente il milanese, che come detto è sempre più furbo di te, ha lasciato la sua macchinina in divieto di sosta ed è andato a farsi i fatti suoi ben lontano dal luogo del misfatto. Ovviamente, nemmeno l'ombra di un vigile.

Parcheggio gratuito in centro, 30 secondi dopo: hai appena fatto trecento manovre, a causa del solito milanese furbo che ha parcheggiato la sua bella 500 anteguerra fuori dagli spazi, per uscire da un parcheggio a pagamento in centro quand'ecco che, accostato sulla sinistra col motore acceso accanto alle altre automobili parcheggiate, c'è un bel camioncino che occupa quasi tutto il passaggio. E tu devi svoltare a destra per andartene.

Attendi, attendi, un'auto davanti a te lo passa e se ne va, e - facendo il pelo alle automobili alla tua destra - con cautela lo passi anche tu. E intanto lui strombazza, e ti chiedi con chi diamine ce l'abbia. Ti fermi accanto a lui, guardi a destra ed a sinistra, metti la tua bella freccia per svoltare a destra ed andartene da quel parcheggio-girone dantesco, e in una lingua sconosciuta (che pare italiano, ma molto alla lontana), sporgendosi dal finestrino il gentile autista del camioncino ti apostrofa in malo modo.

Alla fine, con un certo sforzo, riesci ad interpretare l'oscuro idioma del gentile autista, che accostato sulla sinistra da una vita senza aver messo nessuna freccia (ne' una, ne' quattro), aveva la tua stessa intenzione: svoltare a destra e lasciare il parcheggio-girone dantesco. Gli fai gentilmente notare che non possiedi il dono della chiaroveggenza e dunque in assenza di segnali visivi (dicasi, freccia...) non potevi certo indovinare quali fossero le sue geniali intenzioni, e mentre lui - sempre in una lingua sconosciuta all'uomo civilizzato - prosegue nella sua invettiva, ti allontani alzando al cielo la tua supplica.

Un vigile, per dio, un vigile quando serve.
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget