21.10.12

Gli ultras fascisti del Verona insultano Morosini

Ero indeciso sull'etichetta da affibbiare a questo post: sport, o cronaca? Poi ho vomitato ed ho optato per cronaca.

Allo stadio Armando Picchi di Livorno ieri andava in scena la partita valida per il campionato di Serie B tra Livorno e Verona: fottesega del risultato finale, se vi interessa andatevelo a cercare altrove, che tanto l'unico augurio possibile è che il giudice sportivo dia la vittoria a tavolino al Livorno per 12 a zero. Ma cosa è successo?

Alla fine del primo tempo un gruppo di ultras del Verona ha intonato un coro contro Piermario Morosini, lo sfortunato calciatore del Livorno morto a 25 anni sul campo di Pescara il 14 aprile scorso per una crisi cardiaca. Il ributtante coro, per fortuna non avvertito dal resto dello stadio, si è poi concluso con saluti romani e slogan fascisti. La penosa scena non è però sfuggita alla Digos della questura livornese, la quale ha filmato gli autori del gesto grazie alle telecamere di sicurezza dello stadio ed ha informato immediatamente gli ufficiali di campo e la procura federale.

COSA DOVREBBE SUCCEDERE - Le autorità dovrebbero risalire alle identità degli ultras, raggiungerli ed arrestarli; a costoro dovrebbe essere vietato l'ingresso a qualsiasi manifestazione sportiva vita natural durante. Relativamente all'aspetto sportivo, al Verona dovrebbe essere assegnata la sconfitta a tavolino e, giusto per evitare il probabilissimo ripetersi di scene simili, una bella squalifica del campo della durata di - diciamo - almeno 6 mesi con l'aggravante di dover comunque giocare quelle che sarebbero state le proprie partite casalinghe a porte chiuse. Dici: così facendo però ne pagano le conseguenze anche il Verona società e tutti gli altri tifosi del Verona. Certo, perchè per isolare i delinquenti dal resto della società civile a volte è necessario dare una svegliata a tutti (ricordate le squadre inglesi squalificate per anni dalle coppe europee?): chissà che qualcuno apra finalmente gli occhi.

COSA, INVECE, SUCCEDERA' - Non succederà un beato cazzo: siamo pur sempre in Italia, baby!

10, 100, 1000 tessere del tifoso.

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget