25.11.12

La Formula 1 su Sky dal 2013: un boomerang?

Oggi, nell'ultimo Gran Premio della stagione 2012, Sebastian Vettel ha deciso che la Formula 1 si sarebbe dovuta congedare dal pubblico italiano in sordina, senza gioia: Fernando Alonso è infatti rimasto all'asciutto, ed il titolo mondiale è andato al giovane pilota della Red Bull. Game Over, dunque, per la Ferrari e per gli appassionati italiani: dalla stagione 2013, infatti, la Formula 1 sarà visibile in esclusiva su Sky.

La notizia è vecchia, ma con la gara del Brasile in archivio è fatalmente giunto il tempo di guardare al futuro: dall'anno prossimo tutte le gare di Formula 1 saranno appunto trasmesse in esclusiva da Sky, che concederà ad altre emittenti (Cielo?...) la diretta in chiaro di 9 Gran Premi e la differita degli altri 11. Tutti gli appassionati dovranno dunque aggiungersi all'elenco dei clienti Sky, per continuare a godere dello spettacolo della Formula 1; se non v'è dubbio che la qualità di tale spettacolo non potrà che beneficiarne, credo che gli aspetti negativi dell'operazione siano comunque maggiori dei benefici.

In primo luogo, bisogna tenere in conto l'inevitabile diminuzione di visibilità di tale sport: in tempi di crisi - ma anche in tempi normali, eh - non è detto che tutti gli interessati decideranno di sborsare l'obolo per vedere in diretta le gare del proprio sport preferito. Il fatto che l'intrattenimento offerto dalla Formula 1 non sarà più accessibile come lo è stato fino ad oggi si tradurrà in una diminuzione del relativo bacino di utenza. E questo non è bene: meno pubblico significa meno interesse, e meno interesse significa meno denaro.

Secondo, per una legge non scritta i più forti sono sempre anche i più antipatici: la MotoGp è di Sky, il calcio è di Sky, le Olimpiadi sono di Sky, la Champions League è di Sky...non è che il dottore obblighi la gente a guardare lo sport, intendiamoci, ma quando ci tolgono qualcosa che fino ad un attimo prima era stato gratis (perchè ormai al canone RAI ci si è rassegnati...) è inevitabile stizzirsi. Personalmente, io che sono cliente Sky sono stizzito.

Terzo, a mia mamma piace da matti la Formula 1: tifa Ferrari, e gufa pesantemente e senza ritegno contro tutti gli avversari delle monoposto di Maranello; l'anno prossimo, piuttosto di pagare per l'installazione di una parabola e per il canone di Sky molto probabilmente schiferà la Formula 1 e diventerà un'appassionata di tamburello, che tanto su Raisport 1 o 2 va sempre per la maggiore. Direte: a noi di tua mamma frega niente. Fate anche bene, per l'amor del cielo: io intanto però da stizzito passo direttamente all'incazzato.

Oggi, quando si sono spente le luci della cerimonia del podio dell'ultimo Gran Premio della stagione 2012, è partito il boomerang della Formula 1: l'anno prossimo questo boomerang tornerà indietro (lo fanno tutti i boomerang, bastardi) e colpirà qualcuno. Io un'idea di chi potrà mai essere questo qualcuno, già ce l'ho.

Vista l'espressione viene da chiedersi se anche Alonso sia preoccupato per il boomerang.

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget