5.4.12

Layne Staley, 10 anni dalla morte

10 anni, sono già passati 10 anni e non te ne sei accorto.

10 anni da quel giorno in cui tua sorella, rientrando a casa, ti diceva che si, le pareva che fosse morto il cantante di quel gruppo che tu ascoltavi...come si chiamavano? Gli Alice in Chains, già, e lui Layne qualcosa. Layne Staley, porca puttana, era morto lui e - pensavi - erano morti anche gli Alice in Chains.

Ti chiedevi: e adesso una voce così dove vai a trovarla? Tu provavi ad imitarlo, in quelle serate alcooliche durante le quali ti ritrovavi a suonare con amici che ormai non vedi da un pezzo, amici che ti prendevano in giro perchè finivi semplicemente per miagolare le varie Rooster, Man in the Box, Nutshell, Down in a Hole, Would?, Don't Follow (che bella!)...quanta nostalgia.

Quanta nostalgia!

Inseguiamo verità stampate male
Affrontiamo in sentiero del tempo
Eppure combatto
Eppure combatto
Questa battaglia tutto solo
Nessuno con cui piangere
Nessun posto da poter chiamare casa
Derubato del mio dono segreto
La mia intimità è violata
Eppure mi ritrovo
Eppure mi ritrovo
A pensare e pensare
Se non posso essere mio
Meglio sarebbe essere morto

Layne Staley (22 agosto 1967, 5 aprile 2002)

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget