24.6.10

Mondiali FIFA Sudafrica 2010: Italia eliminata al 1° turno

Italia, vergogna

Me ne erano venute in mente tante, per commentare l'eliminazione al 1° turno dell'Italia di Marcello Lippi dal mondiale sudafricano: "Lippi come Michael Schumacher", perchè entrambi hanno vinto, se ne sono andati (il pilota tedesco si era addirittura ritirato), e poi chissà perchè son tornati entrambi sui propri passi (Lippi di nuovo al timone della nazionale italiana, dopo la parentesi Donadoni, Schumacher alla guida di una Mercedes - una macchina qualsiasi, insomma... - nel mondiale di Formula 1). Oppure: "La fortissima Nazionale italiana perde apposta contro la Slovacchia per smentire Umberto Bossi", dopo che il Senatur aveva dichiarato che l'Italia si sarebbe comprata la partita. Oppure: "Cassano a sposarsi a Portofino, Balotelli a fare gli esami di maturità, la Nazionale...a casa", a memento del fatto che mentre gli sbiaditi azzurri vagolavano per il Sudafrica a far figure barbine "Fantantonio" Cassano (lasciato a casa dal CT Lippi) convolava a giuste nozze in quel di Portofino, e "SuperMario" Balotelli (anche lui dimenticato a casa dal buon Marcello) sosteneva gli esami di maturità in un istituto di Milano.

Invece l'unica cosa che mi sento di scrivere ora, dopo un pareggio risicato con il Paraguay (0-0), un pareggio ridicolo contro la Nuova Zelanda (1-1) ed una inqualificabile sconfitta contro la Slovacchia (3-2) è un sonoro, triste, incazzato, annoiato: VERGOGNA.

22.6.10

Liberté, egalité...eliminé

Tutta la felicità dei giocatori della Francia al termine della sfida con il Sudafrica: hurrà, si torna à la maison!

Mondiali FIFA Sudafrica 2010 - Dopo lo scialbo 0-0 con l'Uruguay nella partita d'esordio e la sconfitta 2-0 rimediata contro il Messico nella seconda partita del girone la Francia chiude il suo mondiale africano con un'altra sconfitta, stavolta contro i padroni di casa del Sudafrica (2-1 il risultato finale per i Bafana-Bafana).

I Galletti, eliminati immediatamente, tornano quindi dove sarebbero dovuti restare (chi si ricorda il fallo di mano di Thierry Henry nello spareggio contro l'Irlanda di Trapattoni?): a casa. Liberté, egalité...eliminé.

21.6.10

Il Torello si ritira dalla corrida

E così, povero Perugia mio, anche il Torello si è ritirato dalla corrida: troppi casini intorno ai resti del Grifo, troppi tribunali, troppi bircioni, troppo di tutto.

Il "partito della D" alla fine sembra averla vinta, sempre che qualche tribunale non volti come un calzino la sentenza che ci aveva condannato al fallimento; a quel punto, lo sa il Diavolo che fine potremo fare. Intanto prosegue l'allegra processione, solo che dagli sceicchi e dai Cavalieri di Malta siamo passati agli albergatori e ai costruttori (...ma questi ultimi dov'erano stati fino ad ora???); l'impressione è che alle chiacchiere non ci sia mai fine, mentre inizia questa nuova estate durante la quale i tifosi del Perugia più che sognare sotto l'ombrellone dovranno evitare di appisolarsi...perchè gli incubi, grazie a te covarello mio, sono in agguato.

16.6.10

Black Bean Games annuncia FIM Motocross World Championship


Black Bean Games è lieta di annunciare oggi un accordo esclusivo e di lungo termine con Youthstream, la società che organizza il FIM Motocross World Championship, per realizzare l'esperienza Motocross definitiva ed estrema su console e PC.

"Seguendo la nostra lunga tradizione nella produzione di racing game dedicati alle moto, ci siamo resi conto che mancasse qualcosa all'intero segmento, lo straordinario divertimento di un campionato off-road a due ruote spettacolare" dichiara Fabrizio Vagliasindi, Strategic Corporate Coordinator di Black Bean Games. "Il FIM Motocross World Championship è la disciplina sportiva nell'ambito del mondo motori che sta crescendo più velocemente in Europa. Adrenalina, Divertimento, Fango, Motori, Moto...sono i migliori ingredienti per Milestone e Black Bean Games".
Giuseppe Luongo, Presidente di Youthstream, aggiunge: "Siamo molto onorati di aver siglato questo accordo con Black Bean Games, è un altro importante passo per diffondere il nostro sport. L'esperienza, il know-how e la tecnologia di Black Bean Games garantiranno ai fans la possibilità di prendere davvero parte al FIM Motocross World Championship attraverso un videogioco".

FIM Motocross World Championship è in fase di sviluppo presso gli studi di Milestone, la più grande software house italiana specializzata nella produzione di videogame racing e nota a livello internazionale per la creazione di alcuni dei più importanti videogiochi dedicati alle competizioni nel mondo dei motori, come per esempio SBK World Superbike Championship ed il prossimo WRC FIA World Rally Championship (in arrivo nell'autunno 2010 su PlayStation 3, Xbox 360 e PC).

Il Motocross è una disciplina off-road che combina molti elementi chiave dello sport come la passione, le emozioni, l'abilità, la paura e l'adrenalina, offrendo così un mix esclusivo di eccitazione, fascino ed intensa competizione. Questi elementi, insieme ai circuiti e ai piloti reali, saranno parte integrante del videogioco ufficiale. Rettilinei, angoli, salti, slittamenti: non c'è niente di tranquillo nel Motocross ma i piloti sono pronti per adattarsi ad ogni situazione lungo il percorso. L'arrivo è sempre una sorpresa. Tutto questo permetterà agli appassionati di moto di entusiasmarsi e farà innamorare i videogiocatori.

FIM Motocross World Championship è previsto per il 2011 e sarà disponibile per PlayStation 3, Xbox360 e PC. Il videogioco di Black Bean Games permetterà ai giocatori di mettersi alla prova nei Campionati Mondiali MX1 e MX2, così come nelle esclusive sfide del Motocross delle Nazioni, il più grande evento annuale a livello internazionale.

WRC FIA World Rally Championship: nuove immagini e video del Making of

Da Black Bean Games arrivano nuovi screen dell'atteso WRC FIA World Rally Championship, l'unica esperienza racing off-road ufficiale dedicata al Campionato Mondiale di Rally.

Presentato per la prima volta in occasione dell'E3 di Los Angeles, WRC FIA World Rally Championship sarà disponibile nell'autunno 2010 per PlayStation 3, Xbox360 e Pc ed è attualmente in fase di sviluppo presso gli studi di Milestone, la software house milanese del Gruppo Leader specializzata nelle simulazioni racing. Come da (buona) abitudine, sarà possibile seguire tutte le fasi dello sviluppo grazie al blog di Milestone, dove è fresco di pubblicazione un video dedicato al Making of del gioco visibile - to' - anche qui sotto.









14.6.10

Black Bean Games annuncia "Get Fit With Mel B"


Black Bean Games fa "notare la differenza" martedì 15 all'E3 di Los Angeles, dove verrà presentato Get Fit With Mel B. In questo nuovo software dedicato al fitness ritroveremo la licenza ufficiale Fitness First, la più grande catena di palestre al mondo, un completo ed ampio programma dedicato alla nutrizione, 6 tipologie di discipline aerobiche con più di oltre 100 esercizi fatti su misura, una nuova tecnologia esclusiva e sopratutto Mel B, la popolarissima star internazionale con la quale sarà possibile allenarsi.

"Stiamo guardando ad un futuro fatto d’interattività per i prodotti Family & Lifestyle, che non trasmetteranno più un'esperienza ormai conosciuta, ma daranno una visione nuova ed inedita", afferma Fabrizio Vagliasindi, Strategic Coorporate Coordinator di Black Bean Games. "Get Fit With Mel B sta andando verso questa direzione, tentando di ripensare le sensazioni date dall'interattività con un approccio moderno insieme ad un'interfaccia per gli utenti".

"Ero appassionata di videogiochi nella mia vita e poi crescendo ho spostato le mie preferenze verso il fitness e il benessere" dichiara Mel B. "Oggi posso finalmente unire le mie due grandi passioni, è come se si avverasse un sogno. Credo che le prossime tecnologie metteranno sicuramente a disposizione delle persone una completa esperienza d'intrattenimento in cui le caratteristiche degli show televisivi, i meccanismi dei videogiochi e le attività dedicate al fitness daranno insieme origine ad una formula divertente ed esclusiva! Sarà una nuova era mediatica e io voglio esserne pioniera!".

Get Fit With Mel B è realizzato da Black Bean Games e sviluppato dallo studio britannico Lightning Fish. Il videogioco, previsto per l’autunno 2010 per PlayStation Move, Kinect for Xbox 360 (la periferica precedentemente conosciuta come "Project Natal") e Nintendo Wii, rappresenta un punto di rottura per il genere fitness poichè si baserà su un motore proprietario esclusivo che sarà caratterizzato da un innovativo sistema di rilevamento del corpo umano.

Mel B, ex Spice Girls oltre che testimonial ufficiale Fitness First 2010, è conduttrice della seconda stagione del programma che combina alla danza una competizione per perdere peso intitolato Dance Your Ass Off di Oxigen Media.
Get Fit With Mel B porterà l'utente direttamente nell'azione insieme a Mel B, la quale fornirà in tempo reale i suoi consigli e i suoi feedback su numerose discipline come dance fit, cardio, step, pump e tone e kickboxing. Inoltre, il gioco conterrà un programma nutrizionale personalizzato (sei programmi alimentari e 140 ricette) totalmente allineato al proprio programma di esercizi fisici. Get Fit With Mel B supporterà anche una vasta gamma di accessori fitness come la palla fitness, lo step e la fascia elastica.

Mel B sarà ospite d'onore presso lo stand Black Bean Games # 6100 Concourse Hall Martedì 15 tra le 14.00 e le 16.00. Ovviamente, all'E3 di Los Angeles!



13.6.10

Manifestazione in centro, FORZA GRIFO!!!



Perugia, venerdì 11 giugno ore 21:00

Manifestazione dei tifosi del Grifo (notare i cori...)

Il Varese promosso in serie B

Lega Pro Prima divisione, play-off finale di ritorno
Varese-Cremonese 2-0

Buzzegoli 2 (35°, 46° st)

E così dal girone A della Lega Pro Prima Divisione sale in serie B una squadra biancorossa, anche se non è quella che mi sarei immaginato all'inizio del campionato. Con il Perugia di Covarelli fallito e piombato nei dilettanti (nonostante il teatrino che si sta svolgendo in questi giorni a Perugia...) è infatti il Varese a festeggiare la promozione in serie B: nella gara di ritorno della finale play-off i biancorossi varesini si sono infatti imposti 2-0 contro la Cremonese, ribaltando la sconfitta dell'andata (1-0 per i grigiorossi).

La doppietta di Buzzegoli (35° e 46° della ripresa) manda in visibilio il Franco Ossola: al Varese bastava vincere, in virtù del miglior posizionamento in campionato rispetto alla Cremonese (che per evitare il Benevento in semi-finale aveva regalato i 3 punti proprio al Varese, facendosi sorpassare in classifica dai biancorossi: chi è causa del suo mal...), ed il 2-0 maturato negli ultimi minuti della partita evita anche i supplementari. Il Varese centra così la seconda promozione consecutiva, passando in 2 anni dalla Seconda Divisione della Lega Pro alla serie cadetta; al problema-stadio (mi chiedo se il Franco Ossola potrà mai essere omologato per ospitare gare di serie B) si penserà l'anno prossimo, ora giustamente bisogna festeggiare...ed è una festa biancorossa.

Non ci sono di mezzo Grifoni, ma da varesino mi accontento. Altro che se mi accontento.

11.6.10

L'elenco delle cose

Qualcuno mi ha detto che devo volermi un po' di bene, perchè sennò do fuori di matto.

Se però penso all'elenco delle cose che devo fare (o perchè semplicemente devo farle, o perchè gli altri non son capaci di farle, o perchè gli altri non hanno voglia di farle, o perchè gli altri si dimenticano di farle, o perchè gli altri se ne fregano di farle, o perchè tutti chiamano sempre e comunque me per fare certe cose, o perchè certe cose riguardano proprio me, o perchè certe cose il tempo di farle ce l'ho soltanto io, o perchè i tempi stringono e le cose bisogna farle in fretta, o perchè c'è tempo per tutte le cose che devono essere fatte, o perchè ce l'ho io la faccia giusta per fare certe cose, o perchè il mio numero di cellulare ce l'hanno tutti quelli che hanno bisogno di fare qualcosa, o perchè certe cose bisogna farle bene, o perchè certe cose è meglio non farle male, o perchè certe cose facciamole dai) mi viene da salire in automobile, mettere su un disco dei Timoria a caso, alzare il volume a tuono, e cominciare a cantare a squarciagola finchè la voce non mi si strozza, tra una sigaretta e l'altra, guidando verso una meta a caso incazzato come un boia.

9.6.10

L'asta va deserta, il Grifo è morto

Nessuno si è presentato all'asta fallimentare che avrebbe permesso al Perugia di salvare la categoria ed iscriversi al prossimo campionato di calcio di Lega Pro Prima Divisione: il termine ultimo per la presentazione delle offerte è scaduto alle ore 12:00 di oggi mercoledì 9 giugno 2010; il Grifo precipita dunque in Serie D o in Eccellenza. Il 9 giugno 1905 il Perugia nasceva, il 9 giugno 2010 il Perugia muore.

Già ora, da Varese, era difficile sentir parlare del Grifo. Un Grifo in Lega Pro? Chi se lo fila? Dove lo trovi sui quotidiani? E la tv? Care grazia che hai magari uno Sky a caso, e qualcosa porti a casa. Ma per il resto...

Invio pertanto un sentito grazie a tutti coloro che hanno contribuito, con le loro azioni o con i loro silenzi, a sprofondare il Grifo ancora più in basso, tremendamente più in basso. Non vivo la realtà di Perugia ma resto basito di fronte ad un territorio che non ha saputo/voluto salvare uno dei suoi motivi di vanto. Basito.

Basito dalle chiacchiere, dalle prese in giro, dagli sceicchi, dai cavalieri di mia nonna, dalle tribune televisive, dai politici che "retrocede il calcio ma non la città". Basito (a priori) per le prese per il culo che, ahimè, toccheranno a tutti noi tifosi: già mi sembra di sentirli (loro neanche li nomino) cantare e ridere alle nostre spalle...anche questa mi toccava subire.

Si ripartirà? Come? Da dove? Scusate ma oggi non mi interessa: oggi sono soltanto basito.

8.6.10

Alla faccia dell'ansia da stress!

Che periodo!!!

Qualche anno fa, quando mi era capitato tra capo e collo un periodo bello denso di fatti e misfatti, ero solito dire che quando non te ne capita una, te ne capitano due; succede infatti che, nella vita, a momenti di relativa calma e di pacchia regnante sovrana, si alternino frangenti durante i quali non riesci letteralmente a tirare il fiato...dimodoche se appunto è vero che non hai 1 problema...è perchè in realtà ne hai 2. La cosa buffa è che con quella mia sentenza ero stato fin troppo ottimista.

Ultimamente ho infatti ravvisato un accanirsi contro la mia persona da parte del destino porco bastardo (cit.), che prima se l'è presa con la mia bici da corsa, bisognosa di un poderoso intervento ricostitutivo dopo anni di inattività, poi col mio router wireless, costringendolo all'inopinata resa dopo anni di onorato servizio, poi col mio collo (ieri dal fisioterapista le mie vertebre risuonavano come delle allegre maracas), poi con il mio PC, sconfitto da un tragico errore di Windows, poi con l'assicurazione della mia macchina, che ho scoperto scadere a breve (altri €€€ in uscita, hurrà!), poi con il PC della mia morosa, che avevo preso ad utilizzare anche io in assenza della macchina "titolare" e che ora si rifiuta categoricamente di acquisire un cavolo di indirizzo di rete, poi...

...poi te ne fai una ragione e pensi che - almeno - non ci si annoia mai.

1.6.10

Max Biaggi: la fortuna è...Checa

Mondiale SBK, Salt Lake, Miller Motorsport Park - Grande doppietta di Max Biaggi e del team Aprilia Alitalia negli USA: il centauro italico ha infatti vinto sia Gara 1 che Gara 2 davanti a ben 55.000 spettatori. Max ha ora 15 punti di vantaggio sull'ex leader della classifica Leon Haslam, caduto in Gara 2.

Mai come in questa occasione, però, si può dire che "la fortuna è Checa": Carlos Checa infatti in Gara 1 esce di scena al 19° giro su 21, mentre era in testa, a causa di un problema elettrico alla sua Ducati; stesso discorso per Gara 2, con lo spagnolo ancora out mentre comandava nuovamente le danze. E Max Biaggi ringrazia.

Max Biaggi, nuovo leader del mondiale Superbike

LOST è finito...

...in vacca.

Dopo 6 anni, 6 lunghissime stagioni, LOST è finito in vacca. Cioè, spiegatemi: mi guardo tutte le puntate (o quasi), mi faccio domande sul perchè e sul percome degli Altri, del Fumo Nero, del volo Oceanic 815, dei numeri (4, 8, 15, 16, 23, 42), della "realtà alternativa", dei poteri di Desmond, della Dharma...e poi me lo fate finire col tappo del bidet?

6 anni, 6 anni per finire col tappo del bidet. Facevo prima a chiederlo al mio amico Lele, che fa l'idraulico, come finiva LOST.

Qui sopra, un fotogramma tratto dall'ultimo episodio di LOST
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget