29.12.10

I Flop del 2010 - Gli ospedali italiani

Siccome mi piaceva l'idea di chiudere l'anno con una sana ventata di ottimismo, non potevo non dedicare uno dei Flop di questo 2010 che va a finire agli Ospedali italiani. Ricordate la marea di casi di malasanità che in questi mesi hanno sconvolto l'opinione pubblica? Litigi in sala operatoria, gas scambiato per ossigeno, morti assurde...eccetera, eccetera, eccetera, eccetera, eccetera. L'ultima che ho sentito, però, mi ha fatto rizzare tutti i peli del corpo (e sono tanti).

Mattina. Marito accompagna la moglie in ospedale a fare dei controli; quando la moglie finisce la visita, non trovando più il marito ad aspettarla inizia a preoccuparsi: "mio marito non si trova più! Siamo venuti in macchina insieme, doveva essere qui ad aspettarmi!"; il personale di servizio e i medici, pensando che la signora sia affetta da alzheimer e quindi poco credibile, la convincono a non preoccuparsi ed a tornare a casa in pullman, perchè probabilmente suo marito (se c'era poi davvero, 'sto marito...) aveva avuto un'urgenza ed era dovuto andare.

Quando la signora arriva a casa e non vede l'automobile parcheggiata in garage, chiama immediatamente i figli. Questi ultimi corrono all'ospedale, e trovano l'automobile del padre parcheggiata esattamente dove aveva raccontato loro la madre: dell'uomo però nessuna traccia. Entrano in ospedale: il padre deve per forza essere da qualche parte, non è possibile che sia sparito. Finalmente (siamo già a pomeriggio inoltrato) iniziano le ricerche; interrogata, una donna delle pulizie ricorda che giusto quella mattina, mentre faceva il giro dei bagni, ne aveva trovato uno con la porta chiusa: pensando ad una chiusura dovuta a qualche lavoro di manutenzione, non ci aveva fatto caso e non aveva segnalato la cosa a nessuno. Tutti corrono a controllare quel bagno: il figlio trova qualcosa su cui salire, si arrampica e, dall'apertura sopra la porta chiusa, riesce a vedere l'interno del bagno. Suo padre è disteso a terra, morto. Probabilmente a stroncarlo è stato un infarto.

Ricapitolando: un uomo sparisce e nessuno crede alla moglie; anzi, la moglie viene scambiata per una non tanto a posto con la testa e nonostante questo la si congeda con un "torna a casa in pullman"; una donna delle pulizie trova una porta del bagno chiusa, e - nonostante non ci fosse alcun cartello di "fuori servizio" - se ne strafotte (...diosantissimo) e non dice niente a nessuno. Risultato: dopo tante, troppe ore l'uomo viene ritrovato ormai morto.

E poi qualcuno si lamenta perchè i medici non lavorano tranquilli a causa del clima che si è creato. Se non sono tranquilli loro, figuriamoci noi. Flop.

Se non son tranquilli loro, figuriamoci noi...
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget