11.1.13

Berlusconi le spara sempre più grosse

Prima venne il tempo del Contratto con gli Italiani e del milione e mezzo di posti di lavoro promessi, e coglioni noi a confonderci e a non capire che 'sto milione e mezzo di posti di lavoro che ci aveva promesso erano da intendersi come un milione e mezzo di posti di lavoro persi, mica guadagnati: promessa mantenuta, un po' in ritardo ma mantenuta alla grande.

Poi - e siamo ai nostri giorni, giorni di campagna elettorale - ecco arrivare la promessa di eliminare la nefasta IMU e di detassare chi assuma i gggiovani (con 3 "g", altrimenti non vale) con un contratto a tempo indeterminato (in pratica, il nero finalmente legalizzato). Vedremo se anche queste promesse di Silvio Berlusconi saranno prontamente mantenute, qualora la coalizione di centrodestra dovesse vincere le elezioni di febbraio; per il momento viene da chiedersi come diavolo faranno mai le casse dello stato a permettersi una politica simile.

Io un'idea ce l'avrei, e a quanto sembra ce l'ha avuta anche Silvio: tassare ulteriormente alcool e tabacchi. Quindi, elimina l'IMU...detassa chi assume i gggiovani...a voi piace l'idea di comprare le sigarette a 490 € al pacchetto e una bottiglia di Sagrantino a 1.200 €? A me no.

Puuum, puuum, puuum: le spara sempre più grosse.

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget