10.5.11

Lo spam come Maestro di vita

Dallo spam, a volte, arrivano insegnamenti che ci aiutano a comprendere meglio il mondo in cui viviamo: lo spam come Maesto di vita, insomma. E' di oggi una mail il cui oggetto, per l'appunto, mi ha fatto molto riflettere:

Grande Anima ha Bisogno Anche di un Grosso Cazzo

Ad essere interessante non è tanto il fatto che il testo della mail non chiarisca se l'oggetto dell'azione spammosa siano i soliti orologi-fuffa o i parenti poveri della pillolina blu che alzare-il-mondo-fa (davvero, non si capisce!), quanto le implicazioni sociali dell'asserzione succitata.

Il concetto di Grande Anima potrebbe essere interpretato come anima buona, solidale o come spirito coraggioso: in entrambi i casi la sostanza non cambia. Ma cosa pensare del riferimento al Grosso Cazzo? Il concetto che Grande Anima ha Bisogno Anche di un Grosso Cazzo è da ritenersi riferito all'uomo, o riferito alla donna?

Se è valida l'interpretazione "maschile" dell'assunto ne consegue una visione negativa e pessimistica della società: l'uomo probo (la Grande Anima) infatti non può bearsi della propria onestà, poichè per trovare il proprio posto nel mondo dovrà forzatamente avere anche degli attributi notevoli (il Grosso Cazzo). Se invece è valida l'interpretazione "femminile", ecco che la visione assume - perlomeno secondo alcune letture - toni ottimistici: la donna onesta e sincera (la Grande Anima) ha bisogno e quindi merita proprio in conseguenza di questa sua onestà e sincerità la frequentazione di un uomo intimamente superdotato (ecco il Grosso Cazzo) che possa dunque restituirle a livello fisico (tramite coito o altre pratiche sessuali) quel che lei costantemente dona alla società tutta a livello morale.

Insomma, anche dallo spam (inteso come Maestro di vita) arriva chiaro e tondo il solito messaggio: è più faticoso sbadilare che tenere aperto il sacco.

Cercavo un badile, ho trovato un pizzo.
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget