21.10.13

Nervosetti a Perugia

Continua il periodo di nervosismo a Perugia: se a Prato erano stati espulsi 852 giocatori biancorossi, il tecnico Camplone, il direttore sportivo Roberto Goretti e pure io direttamente dal divano del mio salotto, ieri a Benevento è toccata la stessa sorte all'allenatore in seconda Giacomo Dicara, che suo malgrado era costretto ad abbandonare la panchina per affidarla al team manager del Perugia, Simone Rubeca. A Prato come a Benevento però il risultato non cambia: anche senza allenatore il Perugia riesce a strappare quantomeno un pareggio.

Il problema nervosismo comunque resta, perchè settimana prossima al Curi contro il Catanzaro il mister Andrea Camplone sconterà l'ultima delle sue tre giornate di squalifica, Giacomo Dicara probabilmente sarà anch'egli squalificato e se per caso dovesse farsi espellere anche Simone Rubeca sappiate che io c'ho un impegno e non posso sostituirlo in panca. Panico, anche perchè qualora il nervosismo che affligge l'ambiente umbro dovesse dilagare oltre il rettangolo di gioco si aprirebbero scenari inquietanti. Eccoli.

10a giornata, la Lega squalifica l'autista del pullman del Perugia e i giocatori biancorossi sono costretti ad andare a piedi da Perugia a Barletta per il match Barletta - Perugia. Nonostante l'immane scarpinata il Grifo riesce a strappare un incredibile pareggio, anche grazie al fatto che Gianluca Comotto si arrende alla fatica in prossimità di Foggia ed allo stadio Cosimo Puttilli non arriva mai.

11a giornata, la Lega squalifica il magazziniere del Perugia ed i giocatori biancorossi sono costretti a giocare la partita Perugia - L'Aquila in mutande. In uno stadio intirizzito da un clima improvvisamente artico il Grifo ottiene un pareggio, anche se per segnare il goal del pari sfrutta con scarsissima sportività il momento in cui l'intera squadra avversaria soccorre Gianluca Comotto, che nel frattempo è andato in ipotermia.

12a giornata, la Lega squalifica il capitano del Perugia Gianluca Comotto. Il Grifo contro tutti i pronostici e senza alcuna apparente spiegazione riesce a vincere a Pagani contro la Paganese.

13a giornata, la Lega squalifica l'addetto all'illuminazione dello stadio Curi e la partita Perugia - Ascoli si gioca in condizioni di scarsa visibilità. Anche in questa occasione il Grifo dimostra carattere nell'avversità e vince la partita, con l'unico neo relativo a Gianluca Comotto che, perdendo l'orientamento nella semi-oscurità di Pian di Massiano, gioca senza accorgersene tutta la partita sul campo dell'antistadio.

Continua?

Lega Pro - prima divisione

8a giornata

27° pt Evacuo
13° st Scognamiglio


Grifo nervoso.
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget