15.4.14

Orfani #7, arriva presto, finisce presto e non pulisce il water

Orfani, la serie Sergio Bonelli Editore tutta a colori ed ideata dal dinamico trio Franco Busatta, Emiliano Mammuccari e Roberto Recchioni, è giunta al numero 7, intitolato "Bugie e pallottole". E come la signora Luisa resa celebre da un vecchio spot pubblicitario "arriva presto, finisce presto, e non pulisce il water".

Sarà che il mese scorso non avevo capito che il tizio in copertina era il redivivo Ringo, e non Raul, e la cosa mi turba assai; sarà che a 'sto giro viene alfin svelato il segreto di Pulcinella, ovvero che non sono mica stati gli alieni cattivi a devastare anni addietro il pianeta Terra (to', guarda cosa avevo scritto ad ottobre 2013, in occasione dell'uscita del numero 1 della serie: Nostradamus mi fa una pippa); sarà che nella seconda parte dell'albo un Orfano da solo riesce a sopravvivere all'assalto armi in pugno di un esercito di nemici, uscendone quasi senza un graffio e soprattutto senza esser centrato da un proiettile vagante nemmeno per scherzo, nemmeno per sfiga, nemmeno per caso...una roba insomma che nemmeno Chuck Norris.

Sarà, appunto, che questo numero arriva presto, finisce presto e non pulisce il water: le bugie che ci avevano accompagnato per i primi sei numeri vengono ammesse come se nulla fosse, mentre una valanga di pallottole porta una sana dose di splatter lungo tutto il corso dell'albo. Meh. Il prossimo numero, in edicola dal 15 maggio, sarà intitolato "War pigs".

Era Ringo e non Raul: barbetta incolta malandrina.

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget