19.8.14

Orfani #11, sott'olio o sott'aceto?

Se fosse un videogioco, Orfani (la serie a fumetti tutta a colori pubblicata da Sergio Bonelli Editore) sarebbe uno di quei giochi di strategia nei quali raccogliere un tot di risorse, produrre una marea di soldatini e poi sacrificarli senza remore per raggiungere il proprio obiettivo; invece Orfani (la serie a fumetti ideata da Franco Busatta, Emiliano Mammuccari e Roberto Recchioni) non è un videogioco ma, appunto, un fumetto...e vedere i protagonisti del medesimo cadere come mosche mese dopo mese è un'esperienza simpaticamente agghiacciante.

Forse proprio a causa di questa moria di personaggi, nel numero recentemente approdato in tutte le edicole ed intitolato "Tutti giù per terra", il buon Roberto Recchioni ha deciso di introdurre nella trama il concetto di sott'olio, o di sott'aceto: in pratica, per conservare in salute i soldati nel corso dei balzi iperspaziali necessari per arrivare in orario all'appuntamento con i nemici alieni (...nemici che poi mica esistono, ma questa è un'altra storia), quei geniacci dei militari hanno rispolverato le buone tecniche della nonna quando si trattava di conservare cetrioli, pomodori e peperoni in vista della brutta stagione: se la vegliarda metteva sott'olio o sott'aceto verdure delle varietà più disparate, a 'sto giro tocca proprio agli esseri umani il destino del barattolo. Chissà che la piantino di morire.

Il giochetto è semplice: prima di effettuare un balzo nell'iper-powah-super-spazio, il buon milite (= verdura da conservarsi) deve entrare in una capsula (= barattolo) la quale verrà inondata da un liquido apposito (= olio / aceto) che consentirà al suddetto milite di uscire indenne dal balzo stesso. Peccato che anche stavolta qualcosa vada storto, e l'ennesimo protagonista della vicenda ci lasci le penne: arriviamo dunque a quello che sarà l'ultimo numero della prima stagione (il numero 12, intitolato "Rock 'n Roll", in edicola dal 16 settembre) tornando laddove tutto era inevitabilmente iniziato: sulla Terra, dove - se Orfani fosse un videogioco - il buon Ringo dovrebbe ridurre Jonas in un ammasso di gibs semplicemente schioccando le dita. Vedremo.

Per darmi l'aria di un esperto, a proposito dell'ultima copertina di Orfani chiederò: "ma non si può avere senza grafica?".
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget