17.9.14

Orfani #12, colpi di scena come se piovesse

Colpi di scena a ripetizione nel numero 12 di Orfani, la serie a fumetti tutta a colori ideata da Franco Busatta, Emiliano Mammuccari e Roberto Recchioni e pubblicata da Sergio Bonelli Editore: con questo numero (intitolato "Rock 'n' roll") si chiude la prima scoppiettante stagione, ed è un finale che mai e poi mai noialtri appassionati delle avventure di Jonas, Ringo, Juno, Sam ed Eremita avremmo potuto anche solo lontanamente immaginare. Dalla sopresa, per dire, son pure saltato sulla sedia ed ho fatto cadere per terra i biscotti Ringo che stavo gustando.

L'albo è in edicola dal 16 settembre (ieri), e considerato anche il fatto che ormai tra social, siti web e quant'altro la sconvolgente rivelazione di come effettivamente finisca la tenzone tra i due Orfani sopravvissuti - Jonas e Ringo - dovrebbe essere di pubblico dominio, ho ritenuto opportuno...evitare qualsiasi tipo di spoiler: a quanto pare l'appassionato medio italico di fumetti è piuttosto sensibile quando si tratta di rivelazioni circa la trama di questa o quell'opera (conosco gente che ancora oggi se la prende tantissimo se gli dici che [SPOILER ALERT]Dylan Dog è il figlio di Xabaras, che poi sarebbe la parte malvagia di suo padre[/SPOILER ALERT], o che nel film "Il ritorno di Ringo" di Duccio Tessari alla fine [SPOILER ALERT]Ringo libera il paese dai messicani[/SPOILER ALERT]).

Taluni sostengono che nei precedenti 11 numeri vi fossero chiari indizi relativi a come si sarebbe conclusa la prima stagione dell'opera, allorquando un personaggio su tutti si andava ad elevare albo dopo albo come "eroe tragico" in grado di catturare le simpatie del pubblico. E invece...questo numero 12 - rigorosamente da leggere con in sottofondo "Wings" di Ringo Starr - ci riserva colpi di scena a ripetizione, appunto. Mi piace poi sottolineare il fatto che gli autori hanno fatto davvero di tutto per celare l'identità del vincitore dell'epico scontro, a partire dalla criptica immagine in quarta di copertina per finire al nuovo titolo che la serie sfoggerà a partire dal prossimo numero (il 13, in edicola dal 16 ottobre ed intitolato "Ancora vivo"). Ma questa è un'altra storia.

Non male come finale di stagione.

8.9.14

Le belle recensioni di Google Play

Da sempre apprezzo chi coraggiosamente offre al popolo bue...ehm...all'utente finale la possibilità di recensire un prodotto e di condividere con il popolo bue...ehm...con la community il proprio pensiero, vedi ad esempio un mio vecchio post circa quella grandissima c...quel colpo di Genio (con la "G" maiuscola) che sono le recensioni che gli utenti di Steam possono lasciare a perpetua memoria del loro sopraffino spirito critico. Ebbene: Google Play, la piattaforma dedicata al mondo Android, poteva forse essere da meno? No!

Navigando sullo store durante il solito, inevitabile attacco serale di noia, capito per caso sulla pagina di un gioco free to play (che non nominerò) e non riesco a decidermi se valga la pena o meno di scaricarlo, installarlo e lanciarlo. Troppo spesso infatti quei trepidanti secondi di attesa, passati ad osservare una barra che pian piano si riempie, si traducono in gemiti di delusione una volta lanciata l'applicazione...ed in ulteriori secondi persi per disinstallare immediatamente la porcheria. Per fortuna in mio soccorso ci sono le preziose recensioni degli utenti!

Cribbio, il buon utente Michele (nome di fantasia) ad esempio affibbia ben 5 stelle (!!!) al gioco in questione, e giustifica cotanta prodigalità con una recensione il cui titolo ("Fichissimo") già la dice lunga sulla qualità del prodotto: "E una figata pazzesca scaricate lo subito". Fratello, mi hai quasi convinto!

Siccome amo fare la punta allo stronzo, decido di leggermi anche l'utilissima recensione di Patrizio (vedi sopra a proposito del nome di fantasia), che sceglie un roboante "wooow" come titolo del proprio pezzo e si sente in dovere di fare sapere all'utente dubbioso che "nn lo ancora installato, ma dal video sono ombra bellissimo!". Il voto? Punteggio pieno, 5 stelle gente!!!

A convincere gli scettici (nella fattispecie, io) ci pensa però la brava Marisa (vedi sopra) che nella sua recensione intitolata "Aspettate" riesce ad essere sintetica ed esaustiva al tempo stesso: "lo devo scaricare ancora ma penso, vedendo il video, che sarà un bel gioco". Grande Marisa, che come i più grandi giornalisti specializzati scrive una recensione esaltante, e poi mette un voto di merda: 1 sola stella.

Ok, mi avete convinto: non lo installo, così ho pure il tempo di portare fuori il cane.

Recensite, gente, recensite. Anche su Google Play.
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget