28.4.14

Project CARS: screens dalla Build 713

Project CARS, la simulazione di guida sviluppata da Slightly Mad Studios e finanziata tramite la piattaforma di crowdfunding World of Mass Development, uscirà a novembre su PC. Sarà disponibile anche su Playstation 4 e Xbox One, ma non è importante. Sarà disponibile pure su WiiU, ma azzarderei l'ipotesi che quello che girerà sulla console Nintendo sarà un altro gioco rispetto ai fratelli "maggiori", perlomeno dal punto di vista grafico. In ogni caso, chi nei mesi scorsi avesse versato il proprio obolo agli sviluppatori può già testare la versione WIP del prodotto, distribuita tramite Steam.

Project CARS è giunto attualmente alla build 713, e se da un lato devo ammettere che il processo di ottimizzazione fa passi da gigante, con un frame rate che finalmente non crolla quando lo stolto videogiocatore decida di fare lo sborone e gareggiare sotto la pioggia, dall'altro lato ho rilevato una certa instabilità del codice, che spesso e volentieri va in crash quando meno te l'aspetti. Notevolmente migliorata l'intelligenza artificiale dei piloti avversari, ora decisamente in palla su un numero maggiore di circuiti rispetto al passato, mentre c'è ancora da lavorare sull'interfaccia.

L'impressione è che a novembre parecchie mascelle cadranno per terra.

Project CARS
build 713

dettagli grafici:
Post-processing filters: On
Lens flare: On
Exterior Sun Flare: Full
Interior Sun Flare: Full
Bloom: On
Heat haze: On
Detailed grass: On
HDR mode: Hable Filmic
Global Specular Irradiance: On
resolution: 1920x1080 60Hz
Texture Resolution: High
Texture Filtering: Trilinear
V-Sync: Yes
Anti-Aliasing: Off
FXAA Post: Off
SMAA Post: High
Reflections: Ultra
EnvMap Quality: Ultra
Vehicle Detail: Ultra
World Detail: High
Shadow Detail: Ultra
Motion Blur:High












Burlesquoni e i giochini coi tedeschi

Si avvicinano le elezioni europee, e Burlesquoni se n'è uscito con un'altra delle sue: "i tedeschi, per loro, i campi di concentramento non sono mai esistiti", ha detto il nostro a Milano, nel corso della conferenza stampa per la presentazione dei candidati del Popolo delle Lib...ehm...di Forza Italia. Apriti cielo e, come sempre, Burlesquoni dopo aver tirato il sasso ha nascosto la manina: il trambusto sulla frase incriminata sarebbe soltanto l'ennesima speculazione della sinistra. Se lo dice lui.

La realtà, credo, è ben diversa: facciamo due più due insieme, vediamo se i conti tornano o se sono io ad essere prevenuto. Si avvicinano le elezioni europee, dicevo. Domanda: di questi tempi chi sono i cattivi, i nemici dell'Italia, i prepotenti che pretendono di comandare a casa di altri? Risposta: ovviamente sono i tedeschi, capeggiati guardacaso dalla "culona inchiavabile" (altra pregevole citazione del nostro).

Ecco dunque che l'infelice uscita circa i teutonici che negherebbero l'esistenza dei campi di concentramento altro non era che un amo prodotto apposta per quei pesci che il Burlesquoni ha intenzione di pescare, in vista della prossima tornata elettorale: quegli elettori incazzati, un po' ingenuotti, che dopo essersi trovati con le pezze al culo e senza un euro in tasca appena sentono la parola "Germania" si fanno venire la bava alla bocca.

Burlesquoni fa i giochini coi tedeschi, insomma, e forse oggi come oggi l'elettorato di centrodestra non si merita di meglio.

Burlesquoni fa i giochini.

24.4.14

Animali Acustici: hai detto Afterhours?


Animali Acustici è un duo musicale nato nel 2014 e composto da Massimiliano Cremona (voce, chitarra) e Gerardo Sempavor (voce, birretta). Attualmente il repertorio di Animali Acustici comprende brani di: Alice in Chains, Simon and Garfunkel, Pearl Jam, Eddie Vedder, Afterhours, Radiohead, Depeche Mode, Rem, Neil Young, Patti Smith.

Come? Hai detto "Afterhours"? Si, ci sono anche loro.

15.4.14

Orfani #7, arriva presto, finisce presto e non pulisce il water

Orfani, la serie Sergio Bonelli Editore tutta a colori ed ideata dal dinamico trio Franco Busatta, Emiliano Mammuccari e Roberto Recchioni, è giunta al numero 7, intitolato "Bugie e pallottole". E come la signora Luisa resa celebre da un vecchio spot pubblicitario "arriva presto, finisce presto, e non pulisce il water".

Sarà che il mese scorso non avevo capito che il tizio in copertina era il redivivo Ringo, e non Raul, e la cosa mi turba assai; sarà che a 'sto giro viene alfin svelato il segreto di Pulcinella, ovvero che non sono mica stati gli alieni cattivi a devastare anni addietro il pianeta Terra (to', guarda cosa avevo scritto ad ottobre 2013, in occasione dell'uscita del numero 1 della serie: Nostradamus mi fa una pippa); sarà che nella seconda parte dell'albo un Orfano da solo riesce a sopravvivere all'assalto armi in pugno di un esercito di nemici, uscendone quasi senza un graffio e soprattutto senza esser centrato da un proiettile vagante nemmeno per scherzo, nemmeno per sfiga, nemmeno per caso...una roba insomma che nemmeno Chuck Norris.

Sarà, appunto, che questo numero arriva presto, finisce presto e non pulisce il water: le bugie che ci avevano accompagnato per i primi sei numeri vengono ammesse come se nulla fosse, mentre una valanga di pallottole porta una sana dose di splatter lungo tutto il corso dell'albo. Meh. Il prossimo numero, in edicola dal 15 maggio, sarà intitolato "War pigs".

Era Ringo e non Raul: barbetta incolta malandrina.

11.4.14

Animali Acustici: hai detto Tom Waits? - bad ending



Animali Acustici è un duo musicale nato nel 2014 e composto da Massimiliano Cremona (voce, chitarra) e Gerardo Sempavor (voce, birretta). Attualmente il repertorio di Animali Acustici comprende brani di: Alice in Chains, Simon and Garfunkel, Pearl Jam, Eddie Vedder, Afterhours, Radiohead, Depeche Mode, Rem, Neil Young, Patti Smith.

Come? Hai detto "Tom Waits"? Si, c'è anche lui. Bad Ending.

Animali Acustici: hai detto Tom Waits? - good ending



Animali Acustici è un duo musicale nato nel 2014 e composto da Massimiliano Cremona (voce, chitarra) e Gerardo Sempavor (voce, birretta). Attualmente il repertorio di Animali Acustici comprende brani di: Alice in Chains, Simon and Garfunkel, Pearl Jam, Eddie Vedder, Afterhours, Radiohead, Depeche Mode, Rem, Neil Young, Patti Smith.

Come? Hai detto "Tom Waits"? Si, c'è anche lui. Good Ending.

7.4.14

Truffe PostePay: il silenzio assordante di Poste Italiane

A chi sia rimasto vittima di una truffa telematica sulla propria carta prepagata PostePay, eventualità peraltro nemmeno troppo rara se ci si prende la briga di fare una veloce ricerca in rete, quel che provoca più impressione è il silenzio assordante di Poste Italiane.

La mia disavventura, per dire, ormai si protrae da gennaio 2013, quando denunciavo ai carabinieri la truffa e inoltravo reclamo alle Poste Italiane: da allora è stato un continuo sbattere la faccia contro l'incompetenza, la disorganizzazione, il pressapochismo di Poste Italiane, incapaci non solo di evadere in tempi normali una semplice pratica di rimborso, ma anche totalmente inette nel patetico tentativo di offrire al cliente truffato una benchè minima forma di supporto.

Telefoni al numero verde 803.160? L'unica risposta che ottieni è "sollecitiamo". Inserisci una richiesta di informazioni nell'apposito form online? Nessuno ti risponde. Inoltri un reclamo perchè ti hanno detto che così facendo Poste Italiane è obbligata a risponderti? Ancora silenzio. Assordante. Italiano. E dei tuoi soldi neanche l'ombra.

Chiudessero, fallissero. Si eviterebbero ulteriori figure da cioccolatai.

4.4.14

FBT cerca batteristE: Evita Polidoro



 FBT cerca batteristE: Evita Polidoro!


Che poi dici l'invidia, o l'indivia (dipende da quanto appetito avete), ma a me sarebbe tanto piaciuto avere un senso del ritmo come quello della giovine et talentuosa batterista Evita Polidoro, protagonista del video qui sopra, eppure vi assicuro che ho visto animali impagliati muoversi meglio di me, quando la questione era accennare un passo di danza. Da qui nasce l'invidia, perchè cribbio se cercate del ritmo non dovete chiedere al sottoscritto ma cliccare sul tasto play del suddetto video!

Succede quindi che FBT stia cercando batteristE con la "E", ovvero batteriste femmine, e la PolidorA - con la "A", vista l'occasione - si merita un bel po' di "mi piace" sul tubo. Anche se, ve lo assicuro, dopo esservi gustata la sua performance l'invidierete pure voi. O inizierete a prendere lezioni di batteria, dipende.

3.4.14

Animali Acustici: come ti sembra rimanere al freddo?


Come ti sembra rimanere al freddo?

Prossimamente.

1.4.14

Radio Missione Francescana perde la battaglia contro Radio Monte Carlo

Ricevo e, volentieri, pubblico il comunicato stampa diffuso da Fra Gianni Terruzzi, Presidente Associazione Radio Missione Francescana, in seguito alla sentenza che ha visto la radio di Varese perdere la propria battaglia per le frequenze a favore di Radio Monte Carlo.
 
Carissimi/e amici, collaboratori, sostenitori, ascoltatori di Radio Missione Francescana,

dopo una lunga e penalizzante battaglia legale, tra noi e Radio Monte Carlo, ci è stato imposto di annullare (riduzione da 3.000 Watt a 30 Watt) la nostra frequenza principale 105,3, in nostro possesso da oltre 20 anni e perfettamente censita dal Ministero delle Comunicazioni di Roma.

Il motivo che ha causato questa riduzione quasi totale è insito, originariamente, nel nostro sistema mediatico italiano, confuso e concretamente poco controllabile; forse, in questo senso, unico al mondo. Per cui coloro che possiedono risorse, prestigio, competenze superiori si ritrovano avvantaggiati e determinano scelte e decisioni penalizzanti rispetto ai "deboli".

Citiamo, a nostro favore, un  verbale stilato dal Ministero delle Comunicazioni Ispettorato per la Lombardia (organo che controlla le emittenti radio-televisive della regione) il 13 dicembre 2011, protocollo 15531, e inviato al Ministero delle Comunicazioni di Roma. Detto verbale, dopo aver fatto la cronistoria della frequenza in discussione a partire dal 1993, così conclude:

"Dichiariamo inoltre, …..
Che l'impianto 105,300 MHz Campo dei Fiori, come risulta agli atti dell'Ispettorato, dai verbali delle verifiche e dalle misurazioni, è sempre stato attivo ed ha sempre proseguito il suo esercizio in modo continuativo nel corso di tutti gli anni".

La perdita di detta frequenza equivale a ridurre di circa l'80% il nostro servizio comunicativo sul territorio. Vale a dire che il segnale di Radio Missione Francescana non è più udibile nella zona a sud e a sud-ovest di Varese: Busto Arsizio, Gallarate, Novara, Alessandria, Vercelli e sino alla barriera autostradale di Torino.

Inoltre e soprattutto, questa riduzione di potenza della frequenza 105,3, ha una ricaduta negativa sul servizio specifico che RMF svolge: una voce informativa, cattolica, vicina alla gente. In questi anni, quasi 25, centinaia di persone, di qualsiasi estrazione, si sono avvicendate ai nostri microfoni. Abbiamo dato voce ad associazioni di ogni tipo; a realtà provenienti dal mondo ecclesiale e non; a partiti e rappresentanti politici di ogni tendenza; al mondo della scuola, a quello del lavoro, dello sport, della cultura e dell'assistenza; sempre in dialogo con tutti e lasciando spazio a tutti coloro che avessero qualcosa di significativo da comunicare.

Ci spiace molto che si sia verificato questo grave incidente di percorso.

Non abbiamo intenzione di porre fine alle battaglie legali, ma il danno causato, a partire da venerdì 28 marzo scorso, risulta immediatamente evidente e continuerà ad esserlo per lunghi mesi e forse anni.

A nostro avviso questa sentenza risulta essere ingiusta.

Non abbiamo particolari "poteri" per rimediare il danno subito, ma lotteremo decisamente per porvi rimedio.

Siamo consapevoli che esistono ingiustizie ben più gravi, ma pensiamo anche che il tessuto sociale nel quale viviamo, ormai deteriorato seriamente, possa essere risanato a partire dalle piccole cose e non da quelle più gravi, che sembrano essere ostacoli insormontabili.

Chiediamo a voi tutti una collaborazione.

Nel frattempo coloro che voglio ascoltarci dovrebbero sintonizzarsi su queste frequenze:

- 91, 7 per la città di Varese e comuni limitrofi;
- 88,5 in Valceresio;
- 90,00 per la zona compresa tra Rancio Valcuvia – Laveno – Intra – Besozzo – Gavirate;
- 91,45 per la zona sud del Lago Maggiore – Laveno – Sesto Calende – Varese;
- 89,9  per la zona nord del Lago Maggiore – Laveno – Luino;

Cordiali saluti e un grazie anticipato.
Fra Gianni Terruzzi
(Presidente Associazione Radio Missione Francescana)

Sosteniamo gli amici di Radio Missione Francescana!
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget